La Versilia sulle Alpi Apuane

per  chi  non consce la Versilia
forse non sa che questo  territorio non è solo mare.
Ma  soprattutto  montagne: Le Alpi Apuane
I  Comuni della Versilia sono 4 …anzi a  dire  il  vero erano tre.
Due  Comuni montani: Stazzema e  Seravezza e  Pietrasanta…
Forte dei  Marmi è <nata> staccando un  pezzetto di costa  dal
Comune di  Pietrasanta-

PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandro Giusti   già  pubblicato  su  -ilgiornale.ch

Pruno con  il monte ForatoIl Natale è alle porte e la Versilia si prepara ad accoglierlo nel migliore dei modi;città come Viareggio, Pietrasanta e Forte dei Marmi si riempiono di luci e decori in ogni strada; i negozi, da quelli più piccoli alle boutiques più prestigiose, addobbano le loro vetrine nelle maniere più sfarzose mostrando i loro prodotti migliori. Anche i piccoli centri montani s’ illuminano e diventano piccole stelle comete nel cuore delle Apuane, racchiudendo tra mille luci tutte quelle antiche tradizioni che le caratterizzano.

(Foto a sx Pruno con il monte Forato).

Antro del CorchiaMercati, centri storici e lo splendido lungomare, che dallo sfarzo liberty di Viareggio arriva fino allo “chic” mondano di Forte dei Marmi, diventano improvvisamente grandi e folcloristici “mercatini di Natale ”, dove poter trovare ogni sorta di decorazione, dalla più semplice alla più sfarzosa, palline di ogni tipo, forma e colore, drappi, soprammobili e naturalmente alberi ed effigi del buon vecchio Santa Claus. A Viareggio ad esempio, nel centro storico davanti alla Torre Matilde (zona Vecchia Viareggio), dal 6 al 13 Dicembre si raccoglieranno ben 47 casottini dove artigiani ed hobbisti proporranno i loro preziosi ed unici manufatti; la conclusione del 13 sarà un vero e proprio inno al Natale con tanto di nevicata artificiale e arrivo di Babbo Natale sulla sua slitta. Ma Viareggio è bella, e dopo il disastro ferroviario che l’ha colpita un anno fa vuole rinascere; quindi anche il caro Santa non resiste alla tentazione e torna una settimana dopo, il 20 Dicembre, carico di doni per distribuirli ai bambini in una bella festa nel cuore della darsena, davanti alla Chiesetta dei Pescatori. In questa occasione cosi anche i più grandi potranno godersi il clima natalizio degustando dell’ottimo pesce nei vari stand presenti. A Camaiore, nei week end dal 4 al 28 Dicembre, si potrà gioire davanti al maestoso presepe meccanico di 60 mq e alla mostra dei presepi europei e deliziarsi con un assaggio di biscotti tipici nel centro storico (13-14 e 20-21 Dicembre).mercatino di natale.JPG Di notevole pregio paesaggistico è anche il Percorso dei Presepi, una processione che dal centro di Camaiore tocca le località della Badia, Montebello e Marignana (dal 20\12 al 6\01). Un mercatino con musica dal vivo e presepe vivente animeranno anche il centro di Massarosa dal 6 al 21 Dicembre. A Stazzema, importante crocevia di arrivo e di partenza per le varie escursioni sulle bianche e fatate alpi Apuane, il Natale è una festività sentitissima, come dimostrano appuntamenti di rilevanza nazionale come l’arrivo dei Re Magi e il presepe vivente (dal 7 al 20), il Presepe di cartapesta fatto dai maestri carristi del Carnevale di Viareggio e soprattutto il Presepe Vivente di Pruno di Stazzema del 24 Dicembre. Alpi ApuaneIl Capodanno in Versilia sarà un’occasione unica per trascorrere l’ultima sera del 2009 e la prima mattina del 2010 in una cornice fantastica; da sempre mecca del divertimento notturno questa zona offre ai suoi visitatori la possibilità di stappare lo spumante nella prestigiosa Piazza Mazzini di Viareggio, per rivivere tra musica e spettacoli la magia del Carnevale o di aspettare la mezzanotte in Piazza Duomo a Pietrasanta tra arte, luci e la musica della “Raya Short Band”. Passata l’ora fatidica tutti a ballare nelle molte discoteche del viale a mare o a brindare nei vari disco-pub della darsena ascoltando buona musica live.

(Foto a sx Alpi Apuane, a dx mercatino di Natale).

STAZZEMA
Il Comune di Stazzema è il più piccolo e il più alto(443 m\sm) comune della Versilia e si trova immerso nel Parco naturale regionale delle Alpi Apuane, sulle pendici del Monte Matanna. Il suo territorio è suddiviso in 18 frazioni, ognuna con la sua storia: Stazzema, Cardoso, Levigliani, Arni, Terrinca, Pontestazzemese Farnocchia, Pomezzana, Retinano, Pruno, Volegno, Ruosina, Palagnana, Mulina, Gallena, La Culla, Campagrina e Sant’anna, luogo del tragico eccidio nazista (12 Agosto 1944), sede dell’Ossario e Medaglia d’Oro al Valor Militare. Pruno è caratterizzato dalla particolarità del Solstizio d’Estate, quando il sole al suo nascere trafigge il Monte Forato creando un effetto ottico veramente spettacolare; in occasione di questo evento il borgo vive una tre giorni all’insegna della musica, del misticismo e della buona gastronomia. Ma la fama di Pruno torna anche, come accennato, nel periodo natalizio grazie al Presepe Vivente del 24 Dicembre, allestito dagli abitanti nelle loro case per mostrare ai visitatori le tradizioni e la vita del paese; la manifestazione si conclude con una processione e la celebrazione della messa nella vecchia chiesa. Cardoso deve invece la sua fama alle antiche cave di pietra ubicate in prossimità del paese; il materiale pietroso estratto da queste cave ha assunto nel tempo un tale prestigio per la costruzione di scale, soglie, davanzali e urbanistica varia da reggere da solo l’intera economia della zona. Un duro colpo all’economia e alla vita di questa zona fu causato dalla tremenda alluvione del 1996, che interessò anche Pomezzana e altre frazioni, e dalla quale la popolazione e l’amministrazione sono riusciti a riemergere abbastanza velocemente ricostruendo gran parte degli edifici distrutti. Il Comune di Stazzema conserva al suo interno anche numerose chiese di grande interesse storico come la Chiesa di San Sisto a Pomezzana, datata 991, nella quale Bernardino del Castelletto dipinse nel 1941 una Madonna con bambino tra i Santi Sisto e Pietro, ora al museo di Villa Guinigi a Lucca. Nella chiesa vi è anche una bandinella processionale che si riallaccia ai modelli antichi, ma dimostra nei dipinti delle due facce (“la crocifissione tra i Santi Sisto e Rocco” e “La Madonna Assunta e i Penitenti Bianchi”) la conoscenza delle novità del primo cinquecento. Del 600 l’acquisizione di un Ultima Cena firmata da Gaspare Mannucci.
A Retignano si trova invece la Chiesa di San Pietro, databile tra i secoli VII e IX, dove sono conservati due dossali d’altare in marmo del 400; uno è attribuibile a Lorenzo Stagi mentre l’altro ha una decorazione primo cinquecentesca a candelabre e grottesche nelle Paraste e nell’architrave e una settecentesca pala marmorea con “Gloria di angeli”(1734)nel vano centrale. In località Piastraio si trova il Santuario di grande devozione mariana della Madonna del Piastraio, le cui pareti sono coperte da moltissimi ex-voto. La Chiesa di Santa Maria Assunta a Stazzema, risalente al XII secolo, che ha un soffitto a cassettoni del 500, un grande rosone e un portico sul lato meridionale, conserva opere quali “L’Assunzione della Vergine” di Pietro Da Talata (seconda metà del 400), una Predella di Zacchia il Vecchio (1525) e un “sant’Antonio Abate” in marmo attribuito a Niccolò Civitali. In località Terrina si Trova infine la Chiesa dei Santi Clemente e Colombano, un edificio del IX secolo costruito dai monaci colombiani di Bobbio, dediti al santo missionario irlandese San Colombano. Da ammirare le sei colonne monolitiche in marmo versiliese, la cantoria in breccia policroma e la Pala d’altare seicentesca con Sant’Antonio Abate. Molti sono anche gli arredi marmorei e una madonna dipinta del settecento che adornano questa bella e storica chiesa.

Bernardino del Castellettomonte Foratopietra del cardoso

(Foto da sx a dx Bernardino del Castelletto; Monte Forato; Pietra del Cardoso)

Un saluto dalla Versilia e tanti auguri di buone feste, magari da trascorrere nella nostra bella zona, e di un felice anno nuovo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...