Estate al mare: Lido di Camaiore

PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessandro Giusti   pubblicato  su  ilgiornale.chActive Image
 

Le prime notizie storiche di questa zona risalgono all’inizio di questo millennio quando il territorio di Lido di Camaiore (a quel tempo chiamato“Litus Maris”) con il resto della Versilia fu teatro di lunghe e sanguinose battaglie tra Pisa e Lucca. Nonostante che questa fosse una zona paludosa e non abitata  rivestiva però una grande importanza grazie alle sue riserve di  pesce;esistono documenti che attestano di come già nel  1317 la Città di Camaiore affittava parte della costa a Nicola Cardini per 13 fiorini l’anno; nel ‘700 cominciarono le opere di bonifica, già tentate in epoca romana, e soltanto alla fine dell’800 la gente prese a stabilirsi nella  zona. ( Foto a sx: Pontile sul Lido). Spiaggia dal  pontile.JPGAll’inizio del secolo il Comune di Camaiore costruì la via del Fortino e il Viale Colombo;i primi alberghi e stabilimenti balneari furono aperti e la località divenne tanto esclusiva che anche Gabriele D’Annunzio trascorse qui lunghi periodi di vacanza con la sua “divina” amante- attrice Eleonora Duse in una villa di proprietà di Armanda Consigli dove, il 4 settembre 1901 ,egli terminò di scrivere la famosa”Francesca da Rimini”. Poco tempo dopo il Senatore Vittorio Rolandi-Ricci acquistò la proprietà Consigli (attuale Hotel Ariston) ed intrattenne ospiti come re Vittorio Emanuele III, Giacomo Puccini, Guglielmo Marconi, Benito Mussolini. Lido di Camaiore divenne località sempre più alla moda tra gli artisti che la sceglievano per le loro vacanze o come residenza definitiva. Lo scrittore Pier Maria Rosso di San Secondo visse qui: nella sua casa vive ancora la moglie Inge,  attenta custode della sua enorme produzione letteraria, secondo molti critici, non inferiore a quella di Pirandello.Il celebre pittore Galileo Chini,che,di ritorno da Siam, si era costruito una villa a Lido Di Camaiore,sulla via del Fortino,fu ispiratore dello stile Liberty, la nuova tendenza del gusto che,dalla fine della guerra agli anni ’30, trasformò il volto architettonico e artistico della Versilia con grande successo.eclettico Chini.JPG ( Foto in alto: Spiaggia dal Pontile, sotto eccletico Chini e lo stile Liberty).
A Viareggio sino al novecento il limite del lungomare fu il grande quadrilatero di Piazza Mazzini; poi con la costruzione dell’Hotel Select, oggi Principe di Piemonte,si completò, a nord,Piazza Puccini. Oltre l’albergo e fino alla Fossa dell’Abate vi era solo la pineta. Si trattava di territori appartenenti al demanio marittimo ,che il Comune di Viareggio decise di acquistare per ampliare la zona di particolare godimento da parte dei forestieri. Nel 1926 fu costruito il ponte sulla Fossa dell’Abate per collegare il Viale Carducci con Lido di Camaiore; e verso gli anni’30 prese consistenza l’idea di costruire in questa zona di confine una “città giardino”. Un primo avvio doveva essere il quartiere “Littorio”, un agglomerato di ville sorte poco dopo l’Hotel Select; ma la semplice lottizzazione di una ridotta fascia della pineta litoranea sembrava insufficiente per accogliere lo sviluppo della città. Adesso Lido di Camaiore si presenta come una moderna località balneare con una serie di stabilimenti all’avanguardia che si affacciano sulla terrazza,intervallati dai molti locali, ristoranti, alcuni negozi e naturalmente il suo pontile, divenuto ora il vero e proprio punto nevralgico della frazione.
tendone di  Bussoladomani.JPGSul lato opposto della strada sorgono invece numerosi hotel di tutte le categorie. Il Viale Colombo scorre parallelo e taglia il centro del paese con la sua vasta gamma di locali, wine bar,pub, e una serie di negozi di vario genere. Sia nel periodo invernale che in quello estivo tutta la terrazza a mare, che dal Principe di Piemonte arriva fino alla terrazza del Lido, accoglie molti mercatini di vario tipo come quello dell’artigianato, dell’antiquariato e il mercatino europeo; In questi grandi mercati è facile trovare alcuni oggetti molto particolari, perfetti per un “souvenir di classe”. Una volta a settimana c’è poi il classico mercato grande che si espande per un pezzo di marciapiede del viale a mare e per metà del grande viale Kennedy;una zona questa che tra gli anni ’70 e ’80 era diventata il centro della vita artistica e notturna della Versilia grazie al grande ”Tedone” di Bussola Domani, (nella foto a sx il Tendone di Bussoladomani).
Nel mese di giugno,come ogni località turistica che si rispetti, Lido di Camaiore,  presenta una grande serie di eventi per accontentare tutti i suoi turisti, dai più grandi ai più piccini;
Si comincia il 5 giugno con la mostra di pittura di Giovannetti Franco dal titolo “L’amore è diventato un’affascinante e magica realtà in blu,giallo e rosso”, che si protrarrà fino al 13.
Sempre dall’11 al 13 sul Lungomare Europa ci sarà una fiera promozionale di prodotti artigianali e tipici locali denominata “L’Estate al Mare”.
Gli appuntamenti proseguono poi il 16 giugno,con l’Incontro Letterario intitolato “Un Mare di Libri- Brindiamo al Bon Ton!” presso lo stabilimento balneare Cavalluccio Marino.
passeggiata la mare.JPG Il 18 giugno è invece dedicato alla buona musica con “Una Rotonda nel Blu”. Il Festival Nazionale del Caffè Concerto, che prevede quattro punti musica nellapasseggiata dal Pontile a piazza Principe Umberto. Il giorno successivo ,sempre in piazza Principe Umberto, ci sarà il Concerto della Filarmonica G. Puccini. L’intimo e la moda mare la faranno da regine il 24 giugno nella grande “ Sfilata Yamamay”,un evento mondano di gran classe che si terrà sul Lungomare Europa.  Decisamente più informale sarà “A Trecentosessanta gradi”,un evento musicale con musica indipendente e cover band,esposizione di tavole da surf,esibizioni di skate, writers e una grande grigliata nel parco della Misericordia.
Il 12 e 13 giugno saranno giornate a “tutto sport”con la manifestazione sportiva “7° giornata nazionale dello sport “.Organizzata dal Comune di Camaiore presso il centro storico e il Palazzetto dello sport. Si incomincerà il 12 con il saggio e le gare di ginnastica artistica al Palasport (ore 21.00);nel centro storico si terrà invece la staffetta podistica 50x500mt mentre in Piazza Diaz Mini Torneo di calcio giovanile ed esibizione di pallavolo. ( Foto a sx Passeggiata al mare ).  
Di grande impatto emotivo il concerto della Filarmonica G. Puccini“Per non dimenticare”del 26 giugno,in piazza San Bernardino a Camaiore (ore 21.00), in ricordo delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio.
Nei giorni del 26 e 27 giugno al palazzetto dello sport e  in Piazza Matteotti a Lido si terrà il “Campionato Italiano di Tiro alla fune su erba ” e “Warm up”; un tradizionale appuntamento che riporta ad uno sport perso nel tempo ma di grande impatto . Il 30 giugno la Filarmonica Deb sfilerà sul Lungomare Europa con il gruppo di majorette.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...